GRAN PREMIO D'UNGHERIA

HUNGARORING - BUDAPEST

29/07/2022

PL1: 14:00 - 15:00 / PL2: 17:00 - 18:00

30/07/2022

PL3: 13:00 - 14:00 / QUALI: 16:00 - 17:00

31/07/2022

GARA: 15:00

29 - 31 luglio

GRAN PREMIO D'UNGHERIA

HUNGARORING - BUDAPEST

converti a ora tracciato
converti al tuo orario

29/07/2022

PL1: 14:00 - 15:00 /
PL2: 17:00 - 18:00

30/07/2022

PL3: 13:00 - 14:00 /
QUALI: 16:00 - 17:00

31/07/2022

GARA: 15:00

GP Ungheria: tutto ciò che devi sapere

Il GP d’Ungheria è entrato nel calendario della Formula 1 nel 1986 e da allora non ne è più uscito: 34 edizioni, tutte disputate all’Hungaroring e sempre in piena estate. Inoltre il Gran Premio d’Ungheria è spesso l’ultimo round prima della pausa estiva del Mondiale: l’interruzione che interessa sia le gare che le attività produttive all’interno delle singole factory dei team di F1, che devono fermarsi per regolamento.

Quindi è una gara che fa spesso da spartiacque nel corso della stagione: diciamo che se in molti campionati di calcio europei le squadre magari puntano al titolo, del tutto virtuale, di Campioni d’Inverno, in Formula 1 i piloti puntano a quello di Campione d’Estate, anche solo per andare in vacanza con la giusta motivazione in vista della ripresa di fine Agosto.

Il Gran Premio d’Ungheria di Formula 1 ha giocato a volte un ruolo cruciale nella storia della nostra squadra, perché è la gara in cui alcuni dei nostri piloti hanno inaugurato la propria carriera con noi in Formula 1: compreso il nostro ex pilota di maggior successo, Sebastian Vettel.

Divertimento e frustrazione al GP d’Ungheria

Quando la Formula 1 arrivò qui per la prima volta nel 1986, l’Ungheria non era esattamente la Città Proibita, ma forniva uno stuzzicante scorcio di vita dell’Europa Orientale dell’epoca, con le sue guardie di confine armate, condizioni di vita austere e la netta sensazione di essere tornati indietro nel tempo. Si diceva spesso che Budapest fosse una città ottima per fare acquisti se ci si era dimenticati di comprare qualcosa negli anni Sessanta!

Ai giorni nostri, invece, è una movimentata e moderna metropoli, con i suoi magnifici edifici storici e la sua attrazione naturale per eccellenza: il fiume Danubio, che taglia la città in Buda e Pest, le due rive collegate da diversi spettacolari ponti.

L’odierno circuito dell’Hungaroring è allo stesso tempo divertente e frustrante: guidare un solo giro di questa tortuosa “Monaco senza muretti” è una sfida che piace a tutti i piloti. “Formula 1 Ungheria” significa spesso “sorpassare è difficile!”: in gara le difficoltà di sorpasso – nonostante il rettilineo principale della pista sia stato allungato qualche anno fa – possono causare del traffico.

Dopo il grande incidente alla prima curva che ha messo KO diversi protagonisti, il GP d’Ungheria 2021 ha visto trionfare la Alpine di Esteban Ocon, davanti a Sebastian Vettel – poi squalificato – e Lewis Hamilton. Con l’esclusione dell’Aston Martin, a ereditare il podio magiaro è stata la Ferrari di Carlos Sainz.

HUNGARORING

Antiche radici

Il Gran Premio d’Ungheria di Formula 1 si è sempre corso all’Hungaroring, dal 1986 a oggi. Ma la prima vera gara corsa a Budapest è stata quella del 1936, ben prima che la F1 prendesse forma: si corse nel parco di Népliget e vinse Tazio Nuvolari.

Il suo layout è molto stretto e tortuoso e i sorpassi sono piuttosto complicati, ma non impossibili. La rimonta più iconica porta la firma di Nigel Mansell che nell’edizione del 1989 riuscì a portare la sua Ferrari dalla dodicesima posizione fino alla vittoria.

Il layout particolarmente tortuoso di questa pista ricorda davvero quello di un kartodromo. Per i piloti è sempre una bella sfida trovare il proprio ritmo per affrontare al meglio le curve in successione: non c’è un attimo di respiro! Le auto hanno sempre tanto carico aerodinamico, quasi come a Monaco.

PRIMO GRAN PREMIO
1986
NUMERO DI GIRI
70
LUNGHEZZA CIRCUITO
4.381 km
DISTANZA DI GARA
306.63 km
GIRO RECORD
1:16.627 Lewis Hamilton (2020)

WEEKEND TYRE CHOICE

C2
HARD
C3
MEDIUM
C4
SOFT

risultati GRAN PREMIO D'UNGHERIA

1Lewis Hamilton Mercedes1:18.374
2George Russell Mercedes1:18.407
3Carlos Sainz Ferrari1:18.434
4Max Verstappen Red Bull Racing RBPT1:18.509
5Lando Norris McLaren Mercedes1:18.653
6Fernando Alonso Alpine Renault1:18.716
7Daniel Ricciardo McLaren Mercedes1:18.775
8Charles Leclerc Ferrari1:18.806
9Esteban Ocon Alpine Renault1:18.866
10Valtteri Bottas Alfa Romeo Ferrari1:18.935
16Yuki Tsunoda AlphaTauri RBPT1:19.240
19Pierre Gasly AlphaTauri RBPT1:19.527
1Max Verstappen Red Bull Racing RBPT1:17.703
2Charles Leclerc Ferrari1:17.768
3Fernando Alonso Alpine Renault1:17.904
4Carlos Sainz Ferrari1:17.946
5Lewis Hamilton Mercedes1:18.035
6Lando Norris McLaren Mercedes1:18.121
7George Russell Mercedes1:18.154
8Daniel Ricciardo McLaren Mercedes1:18.198
9Esteban Ocon Alpine Renault1:18.216
10Valtteri Bottas Alfa Romeo Ferrari1:18.445
1George Russell Mercedes1:17.377
2Carlos Sainz Ferrari1:17.421
3Charles Leclerc Ferrari1:17.567
4Lando Norris McLaren Mercedes1:17.769
5Esteban Ocon Alpine Renault1:18.018
6Fernando Alonso Alpine Renault1:18.078
7Lewis Hamilton Mercedes1:18.142
8Valtteri Bottas Alfa Romeo Ferrari1:18.157
9Daniel Ricciardo McLaren Mercedes1:18.379
10Max Verstappen Red Bull Racing RBPT1:18.823
1Max Verstappen Red Bull Racing RBPT1:39:35.912
2Lewis Hamilton Mercedes+7.834s
3George Russell Mercedes+12.337s
4Carlos Sainz Ferrari+14.579s
5Sergio Perez Red Bull Racing RBPT+15.688s
6Charles Leclerc Ferrari+16.047s
7Lando Norris McLaren Mercedes+78.300s
8Fernando Alonso Alpine Renault+1 lap
9Esteban Ocon Alpine Renault+1 lap
10Sebastian Vettel Aston Martin Aramco Mercedes+1 lap
12Pierre Gasly AlphaTauri RBPT+1 lap
19Yuki Tsunoda AlphaTauri RBPT+2 laps

ALPHATAURI FASHION

CALENDARIO F1