Pierre Gasly (AT03-01, Car 10)
Prima Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:34.979, 5° pos., 21 giri
Seconda Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:33.906, 7° pos., 24 giri

“Sotto il profilo delle prestazioni, siamo tornati in Top 10 con un quinto posto nella prima sessione e un settimo nella seconda. Grazie alle nuove parti montate questo weekend sulla vettura il comportamento è migliorato. È bello poter contare su questo aggiornamento per la mia gara di casa, proprio quando c’è tanta gente accorsa in pista. Adesso dobbiamo lavorare per comprendere tutto ciò che abbiamo provato oggi e analizzare tutti i dati, per poi mettere tutto insieme nelle qualifiche di domani. Adesso l’avantreno reagisce in modo più netto e reattivo, soprattutto nelle curve più lunghe dove la macchina tendeva a scivolare e a far surriscaldare pesantemente le gomme. Le gomme si scaldano ancora e dovremo lavorarci per la gara, ma credo sarà divertente”.

Yuki Tsunoda (AT03-03, Car 22)
Prima Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:36.127, 18° pos., 26 giri
Seconda Sessione di Prove Libere – Miglior Giro: 1:34.540 14° pos., 24 giri

“Abbiamo avuto un buon confronto con Pierre questa mattina e questo ci mette in condizione di avere sufficienti dati per domani. La differenza con il nuovo pacchetto è stata evidente fin dal primo giro veloce, quindi sono contento. Sarà impegnativo, ma in base alle prestazioni di oggi possiamo essere ottimisti. Ci sono ancora cose su cui lavorare, ma speriamo di poterle mettere a punto nella terza sessione di libere, per poi giocarci l’ingresso in Q3 in qualifica. Non ho avvertito eccessivo degrado e questo è positivo, ma la gara si correrà con più caldo, quindi vedremo”.

Jonathan Eddolls (Chief Race Engineer)

“Per questo evento abbiamo portato degli aggiornamenti aerodinamici e nelle PL1 li abbiamo utilizzati con Pierre, mentre Yuki ha avuto a disposizione la precedente configurazione, così da poter consentire un confronto diretto. Sulla base dei dati raccolti nelle PL1, gli aggiornamenti hanno funzionato come previsto e ci hanno fatto fare un buon passo avanti in termini di performance. Nelle PL2 abbiamo montato sulla vettura di Yuki la nuova configurazione, lavorando sull’ottimizzazione dell’assetto in base al nuovo pacchetto. Le prestazioni nei run brevi sono migliorate e non vediamo l’ora di poter lottare nuovamente a centro gruppo, dopo aver faticato negli ultimi due eventi. Le temperature molto elevate della pista e alcune curve lunghe con grandi carichi hanno messo a dura prova gli pneumatici, soprattutto l’anteriore sinistra. Nel corso del long run abbiamo valutato le gomme e adesso abbiamo tutti i dati necessari per definire la migliore strategia per domenica. Siamo soddisfatti da quanto fatto oggi, ma continueremo ad analizzare la vettura questa sera per provare a tirare fuori un po’ più di performance in vista di domani”.